PES 2014

PES 2014 (Pro Evolution Soccer)

Gameplay migliorato e atmosfera da stadio per il nuovo Pro Evolution Soccer

PES 2014 scende in campo con novità incentrate sulla giocabilità. Nuovo motore grafico, animazioni migliorate e una grande atmosfera le principali note liete di questa edizione.

Visualizza descrizione completa

PRO

  • Atmosfera straordinaria
  • Gameplay convincente
  • Animazioni migliorate
  • Puoi fare il portiere in Become a Legend
  • Più simulativo e con maggior gioco di squadra

CONTRO

  • Manca la pioggia
  • Ritmo di gioco a volte troppo lento
  • Certe movenze appaiono macchinose

Molto buono
8

PES 2014 scende in campo con novità incentrate sulla giocabilità. Nuovo motore grafico, animazioni migliorate e una grande atmosfera le principali note liete di questa edizione.

Campionati, coppe, tornei, multiplayer online...


Pro Evolution Soccer, che ha già una patch disponibile per il download, offre diverse modalità di gioco:

  • Match - Ti consente di prendere parte a una partita singola sfidando l'IA o un amico.
  • Football Life - Ti consente di giocare la Master League online e offline. Crea la tua squadra, gestisci contratti, compra e vendi calciatori e porta il tuo team alla gloria. La novità è che ora potrai diventare anche il manager di una nazionale. La struttura di gioco, poi, è stata semplificata in favore di una migliore usabilità.
  • Diventa un Mito (Become a Legend) - Prendi un singolo giocatore e fallo progredire in una brillante carriera. Da questa edizione potrai anche farlo col portiere: diventa insuperabile tra i pali, ambisci alla fascia di capitano della tua squadra e impartisci ordini alla difesa come farebbero Buffon o Casillas.
  • Competition - Pro Evolution Soccer 2014 reintroduce la modalità campionato, assente in PES 2013. Inoltre, potrai giocare alla modalità Cup, configurabile secondo i tuoi gusti, o disputare tornei online. Potrai giocare come di consueto la Champions League (l'emozione di entrare in campo sentendo l'inno è impagabile!), l'Europa League, la Coppa Libertadores e da quest'anno anche la Champions League Asiatica. Queste competizioni dispongono di licenze ufficiali. Al contrario, lamentiamo l'assenza di licenza per varie squadre di club, specialmente inglesi e tedesche, per le quali Konami non ha ottenuto i diritti (il Chelsea è denominato London FC, il City è Man Blue, e molte squadre tedesche sono del tutto assenti dal gioco).
  • Training - È il modo ideale per migliorare le tue abilità tecniche. Dispone di una vasta serie di tutorial suddivisi in 5 livelli di allenamento. I tutorial sono ben spiegati e ti introducono ai movimenti del gioco, mosse speciali e quant'altro. Potrai poi allenarti anche su calci d'angolo, punizioni e rigori.

Durante le fasi di caricamento ti verranno mostrati suggerimenti a video su colpi e mosse da eseguire in specifiche situazioni di gioco. Un utile intermezzo che sfrutta i tempi morti del gioco.

Il design dei menu di PES 2014 è curato, ma in termini di usabilità è un passo indietro rispetto al nuovo e moderno FIFA 14.

In campo, totale libertà di movimento

I comandi di gioco non subiscono stravolgimenti. La principale novità è il TrueBall Tech: muovendo opportunamente lo stick analogico, potrai stoppare o controllare la sfera a 360 gradi. Ne deriva un realismo impressionante e una libertà di movimento senza precedenti in PES. Ciò è reso possibile anche dalla migliorata fisica del pallone, ormai priva di quel fastidioso effetto "palla da bowling" che accompagnava la serie da anni.

Migliorati anche i contrasti, ora più fluidi e credibili. Potenza, peso e forza fisica dei calciatori possono influenzare l'esito degli impatti o delle lotte spalla a spalla tra due avversari.

La costruzione della manovra è più ragionata, si predilige il gioco di squadra e il ritmo è più lento rispetto alla scorsa edizione. Difficilmente potrai prendere palla con un giocatore e arrivare in porta, ma dovrai studiare la posizione dei giocatori in campo, usare il giusto tempismo per sfruttare il movimento dei compagni o per calciare in porta.

Spariti i bruschi cambi di direzione presenti fino a PES 2013, per far spazio a movimenti più naturali e armoniosi. I cross vengono calibrati in modo più "manuale" rispetto al passato, mentre i tiri appaiono più credibili, nonostante alcune traiettorie possano sembrare un po' pilotate.

I portieri ci sono piaciuti, sono dotati di ottime animazioni e certi interventi sono spettacolari. Le uscite sui palloni alti e sui cross sono convincenti, mentre desta qualche dubbio la lentezza e la scarsa reattività dell'estremo difensore quando scatta per affrontare un attaccante in corsa (pulsante Y sul joypad Xbox).

L'intelligenza artificiale è una delle note più liete del gioco. I giocatori gestiti dalla CPU si muovono con criterio e appaiono più imprevedibili, fanno molto gioco di squadra e quando serve sono capaci di leziosità e colpi di classe che lasciano a bocca aperta. 6 in totale i livelli di difficoltà selezionabili per l'IA.

Ma per giocare bene serve anche una tattica consona alla tua squadra. Il ventaglio di schemi è più limitato rispetto a FIFA, ma l'eccellente editor sopperisce a questa carenza dandoti di fatto la possibilità di creare un numero illimitato di moduli.

La tattica deve essere supportata da un'adeguata strategia, e qui entra in gioco il nuovo Strategy Indicator, un sistema che divide astrattamente il campo in più zone. Per ogni area potrai far compiere ai giocatori presenti dei movimenti specifici, come sovrapposizioni, tagli in diagonale, cambi di fascia e così via. Lo Strategy Integrator si attiva premendo due volte il pulsante LT (joypad Xbox), ma puoi farlo solo se appare il relativo simbolo sullo schermo.

Uno straordinario clima partita

Il nuovo engine grafico Fox lavora bene. Il dettaglio è curato, la somiglianza fisica dei giocatori virtuali con quelli reali è impressionante (ma solo per quelli famosi, mentre per i "non top" è più approssimativa), così come la cura nella realizzazione degli stadi, con dettagli coreografici di ottimo livello e striscioni tipici di ogni squadra.

Nonostante le migliorie, l'engine deve ancora maturare: abbiamo notato occasionali cali di frame, che comunque non compromettono l'esperienza di gioco. Inoltre, è inspiegabile l'assenza di pioggia e neve. Non un fatto determinante, ma certamente insolito per un gioco di questo calibro.

Un'altra novità è la pressoché totale assenza di "binari": i giocatori si muovono ora con totale libertà e senza schemi predefiniti.

Gli effetti sonori sono forse l'elemento migliore di PES 2014. Il pubblico è il 12° giocatore in campo, appoggia in maniera incessante la squadra, si galvanizza ad ogni azione pericolosa, fischia gli avversari e spinge i propri beniamini alla ricerca del gol, soprattutto nelle fasi più concitate del match. Insomma, Konami è riuscita a creare un'atmosfera straordinaria in grado di coinvolgere emotivamente il videogiocatore.

L'inizio di una nuova era

Per PES è l'inizio di una nuova era. Questa edizione punta tutto sul gameplay: più gioco di squadra, maggior controllo del giocatore, una fisica del pallone rivisitata, contrasti realistici e varie feature capaci di migliorare l'esperienza di gioco.

PES ha dunque superato FIFA? No, il simulatore EA è ancora il re, ma la differenza si è ridotta e il titolo Konami è ora un'alternativa di spessore.

Gli sviluppatori hanno realizzato un gioco divertente, appagante e capace di immergerti in un ambiente da stadio che non ha eguali in nessun altro gioco di calcio.

Il Fox Engine, ancora un po' acerbo e non privo di imperfezioni, è fondamentale nella rinascita della franchigia. La strada intrapresa da Konami è quella giusta: l'aspetto simulativo ha compiuto enormi passi in avanti, per la felicità di tutti i puristi del genere.

PES 2014

Download

PES 2014 (Pro Evolution Soccer)

Opinioni utenti su PES 2014

  • di Anonymous

    Bye bye FIFA, ritorna PES !.
    Io ho provato il gioco completo ed e stato semplicemente... FANTASTICO! Animazioni ...   Altri

  • di Anonymous

    Molto deludente.
    Deludente , sembra un gioco non completo ! Il gioco ha fatto deboli passi in avanti ma il gio...   Altri